English version below

A Valencia la paella, a Tokyo il sushi e a Verona il risotto al tastasàl!

Uno dei piatti più amati a Verona, protagonista insieme ad altri piatti ad ogni sagra (festa cittadina), ma anche in molti ristoranti: se fatto come si deve può essere considerato un vero piatto gourmet!

Ma cos’è il tastasal?

Il tastasal è un impasto di carne di maiale macinata, salata ed insaporita soprattutto con pepe nero; è lo stesso impasto che viene utilizzato per preparare gli insaccati più comuni come il salame.

Perchè questo nome?

In passato, prima di preparare gli insaccati vi era l’esigenza di tastar – in dialetto veronese assaggiare – la quantità di sale presente nella carne (tasta-sal). Per fare ciò, l’impasto veniva usato come condimento per un risotto: ecco nato il risotto al tastasal.

Un piatto semplice, ma gustoso che mi fa sempre sentire a casa.
Se passate da Verona e non l’avete ancora tastato, vi consiglio di farlo.

risotto-al-tastasal-2.jpg

Paella in Valencia, sushi in Tokyo and risotto al tastasàl in Verona!

One of the most appreciated dishes in Verona, you can find it in every city events where food is provided, but also in a lot of restaurants: it can be considered as a gourmet food!

What is tastasàl?

Pronounced ta-sta-saal, it’s a mixture of pork, salted and spiced with black pepper; it’s the same mixture of a local kind of sausages, as salame.

Why this name?

In the past, before preparing sausages it was necessary to tastar (ta-staar), that means to taste in Verona dialect, the salt level in the pork. To do that, this mixture was cooked and eaten with rice: this is how risotto al tastasàl was born.

A simple but tasty dish that makes me feel at home.
Of course, if you come to Verona, you have to taste it.

 

Photo credits dariccardo.it